Dialogo tra amanti

“Sei tu piccola vipera ingorda

che gettavi veleno e miele a poco a poco,

fino a rendermi immune dal dolore?

Tu, che toglievi fatica al mio pensare

cibo al mio orgoglio senza fine

voce alla mia rabbia senza pace?”

“Io mi ricordo solo che le tue braccia

hanno sciolto quel bozzolo di paure

e da crisalide umile e scura

sento di essere l’eletta del Signore.”

A.R.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.