Malinconia

 Immagine

Malinconia unico amore

tra passaggi d’anime

non conosci il tradimento

tant’è forte la passione.

Quanto ti vorrei lasciare

per bordelli di colore

unirmi ai violini assatanati

senza vincolo nuziale.

Tu mi soffochi di bene

tra le nenie di rabbini

che mi soccorrono col fiele

nella sinagoga vuota.

Antonella Rizzo

2 pensieri su “Malinconia

  1. Mi è piaciuta la carica vitale espressa da questa poesia (“unirmi ai violini assatanati/ senza vincolo nuziale…”); subito, leggendo il titolo di essa, il pensiero è corso alla sabiana MALINCONIA AMOROSA, da TRIESTE E UNA DONNA…ma la poesia di Antonella Rizzo non opta per l’acquerello, per le tinte soffuse; dotata com’è d’una intonazione sferzante che colpisce il lettore (bella anche l’immagine).

    Andrea Mariotti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...