Il 27 aprile al Museo archeologico di Anzio

Immagine

Una donna storica, divina, che Dante ha posto all’Inferno.
Antonella Rizzo le dà voce con uno struggimento e un orgoglio che si rivalgono sulla interpretazione rigida tramandata nel tempo, perché la Storia la scrivono i vincitori e Cleopatra fu data per non vincente. Ma tra i versi del prosimetro di Antonella Rizzo, corre veloce la dignità e la forza di una regina che nonostante tutto, non capitola.

Dona Amati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...