Il tempo delle matrioske

Indubbiamente ho nostalgia di un passato recente. Quando l’immaginazione era l’unico strumento tecnologico. Mi spiego, sono un individuo estremamente locale ma sfogo una incoercibile curiosità globale creando nella mia mente degli scenari fantastici e surreali, certamente con l’aiuto insostituibile dei mezzi d’avanguardia. Adesso ho nostalgia delle frontiere come barriere poetiche, umane, da valicare con sforzo e passione, delle stanze segrete di una umanità bramosa di esistere e di confrontarsi con deferenza e ammirazione. Una giornata spesa per ottenere un visto, le donne velate e svelate negli spettacoli di raffinato erotismo e non per le strade presidiate dai militari. I meravigliosi gioielli di Farah Diba, le vacanze a Beirut degli orientali ricchi. E i viaggi di nozze a Venezia, capitale della bellezza, soppiantati dalle squallide crociere a Dubai delle giovani coppie nostrane.
Le scarpe di Ferragamo al posto delle Tod’s e gli uomini senza quei pezzetti di corda legati al polso accanto al Rolex, da figo pazzesco. Mia madre comprava camicie di seta cinese a casa di una signora che, mensilmente, organizzava un tè con relativa vendita di abiti di altissima fattura e me ne faceva dono con le relative raccomandazioni di lavaggio e stiratura. Le indossavo e mi sentivo tanto Gong Li ne “L’ultimo imperatore” di Bertolucci. I politici erano uomini di una statura sovrumana, e titanici erano i silenzi e i dinieghi senza possibilità di mediazioni diplomatiche, nel bene e nel male…
C’erano cose che non avrei mai voluto vedere realmente perché era naturale idealizzarle e introiettarle secondo la propria sensibilità. Il tempo delle matrioske, lo definirei.

2 risposte a "Il tempo delle matrioske"

Add yours

Rispondi a Harrison Fiat Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

WordPress.com.

Su ↑

Hermes Curioso

Psicopompo! Cappello da viaggio e ali ai piedi, leggero e incostante, perennemente curioso.

sm

Io non coglierei la mela, sradicherei l'albero intero e lo inghiottirei, avara delle radici di Adamo (Serena Maffia)

Studio Legale Giorgio Di Micco

credo nel senso di giustizia e di libertà

La via del socialismo

Sito di riflessioni, recensioni di libri di storia e filosofia politica attinente al socialismo

Le Trame del destino: Libri e dintorni

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri” (Irving Stone)

Profumi di poesia

viaggi lirici ESsenziali

CulturaMente

La tua Dose Quotidiana di Cultura

Imp[o]ssible Book

impossibilie e' solo cio' in cui non si crede

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Hermes Curioso

Psicopompo! Cappello da viaggio e ali ai piedi, leggero e incostante, perennemente curioso.

sm

Io non coglierei la mela, sradicherei l'albero intero e lo inghiottirei, avara delle radici di Adamo (Serena Maffia)

Studio Legale Giorgio Di Micco

credo nel senso di giustizia e di libertà

La via del socialismo

Sito di riflessioni, recensioni di libri di storia e filosofia politica attinente al socialismo

Le Trame del destino: Libri e dintorni

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri” (Irving Stone)

Profumi di poesia

viaggi lirici ESsenziali

CulturaMente

La tua Dose Quotidiana di Cultura

Imp[o]ssible Book

impossibilie e' solo cio' in cui non si crede

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Parole di Pane

Un libro per dare voce a chi voce non ha

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

© Lidia Popa - Arte e inchiostro

Non è povero colui che si prende la cura di un ramo senza radici, ma colui che protegge delle radici senza rami. © Lidia Popa

la libraia virtuale

Recensioni e consigli di lettura

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

L'Arco di Aprilia

La storia di Aprilia attraverso i suoi personaggi

nanita

la poesia, la natura, gli alberi

internopoesia.com/

Il blog di Interno Poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: