Morale collettiva o individuale?

Cosa è cambiato profondamente nella nostra società da destabilizzare il sistema economico in maniera così rovinosa? Lo spostamento della morale da collettiva a individuale. Siamo una civiltà fortemente “moralizzata”, lo testimonia l’attenzione dei media sulle vicende intrafamiliari, sulle intemperanze del singolo. In secondo piano, o addirittura assente l’interesse per le macrodinamiche che non vengono percepite come valori o necessità assolute ma particolari irrilevanti.
Non si spiega altrimenti come un tradimento amoroso faccia più notizia, anche nella limitata realtà personale, di un evasore fiscale. In nome di una rivendicazione pseudo libertaria e di conquista di diritti la trama principale, quella che vede un vertice padrone del globale, viene oscurata dal mantenimento di una modernità illusoria e da una ancor più illusoria democrazia delle opportunità che appare ancora possibile e reale in un meccanismo egocentrico e delirante.
Stiamo ricostruendo nuove miniere di carbone dove morire come topi.

Il mio Dicembre

Ospite all’evento matinèe “EscaMontage” condotto da  Mariella Anziano per Buongiorno Regione di Rai 3 il 6 dicembre alle ore 11.00

“Terra Madre day” 2014 presso il Casale della Mandria a Lanuvio (Rm) insieme a Slow Food, Acro delle Donne, Associazione Libera il 10 dicembre ore 20.00 – Ospite in Poesia.

Diwali Rivista Contaminata – Kermesse Contaminata – Libreria Fandango (Rm) il 13 dicembre ore 18.00 – Ospite in Poesia

http://www.rivistadiwali.it/2014/11/14/kermesse-contaminata/

Presentazione del libro di Massimo Pacetti “La terra di tutti”. Interverranno Antonella Rizzo e Marco Onofrio. Velletri (Rm) Palazzo del Comune il 16 dicembre ore 18.00