Saturnalia

frontespizio1

Cadevano i Saturnali

   lì avvenne la razzia

   che dei figli di Orfeo

   ancora mi pare di sentire il canto.

Ferree, nude corone

   canne e aceto di Passione

   non cresce acanto e alloro

   abbracciati nelle arene

Cortei di capre mezze

   segate a cuore vivo

   dalla Santa Inquisizione

   cadono, si sgolano.

Incolpevoli, intonse agnelle

   prima ne perivano invece

   aggrappate alle travi mistiche

   visionarie, non fiatavano.

Cadono i Saturnali

   è tempo di ponderare

   se darmi fine come martire

   o apostata del mio Signore.

Antonella Rizzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...