Marseille

Mi è piaciuta molto Marsiglia. È una città senza lacci. Non ho mai visto tanta creatività, tubi trasformati in alberi di glicine, citofoni ricoperti di cartapesta e tutti diversi, nello stesso condominio. Gli abitanti sanno che fingersi bohemienne è un richiamo per turisti e i giovani francesi scuotono i ricci seduti sui gradini dei negozi, fintamente emaciati con il pomo d’Adamo in vista. Ho immaginato di passare lì un lungo periodo della vita, a osservare i gabbiani da un piccolo attico che guarda il vecchio porto.