Non ti muovere

La letteratura è il mezzo più efficace per scandagliare l’animo umano. Riesce a codificare comportamenti incomprensibili, atti mancati. Scava, corrode, scarnifica, riemerge. Può irretire, sconvolgere, incendiare. L’azione catartica si compie nel rogo della narrazione, dove brucia la carne viva e i suoi derivati. La letteratura è l’antipsichiatria, la tesi contrapposta all’antitesi, la conoscenza di realtà parallele e deliranti in una tranquilla giornata di primavera. Scrivere vuol dire farsi portavoce degli eroismi e delle bassezze soffocate dal senso di colpa. Penso di aver compreso, per esempio, la complessa affettività degli uomini scambiata per natura fedifraga dopo la lettura di “Non ti muovere” della Mazzantini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.