Tag: 8 marzo

“8 poetesse x l’8 marzo”, XI edizione

28056549_1734607763227617_6467894332214189901_n
Lettura di poesia per la cultura di genere, Nettuno, 8 marzo 2018.
Si svolgerà giovedì 8 marzo 2018, presso i nuovi spazi della Cantina Bacco s.c.r.l., cantina sociale di Nettuno, l’undicesima edizione del noto evento letterario “8 poetesse x l’8 marzo”.
Anche questa edizione, a cura di Ugo Magnanti e Dona Amati, ripropone, in prossimità della Giornata della Donna 2018, la ormai tradizionale lettura poetica al femminile di alcune fra le più interessanti poetesse italiane, e non solo.
La manifestazione, nata come contributo letterario alla valorizzazione della cultura di genere e delle pari opportunità, e come auspicio per una rinnovata accoglienza fra tutti i sessi possibili, è realizzata da Fusibilia Associazione e dalla Cantina Bacco s.c.r.l., con il patrocinio dell’ITSSET “Emanuela Loi” di Nettuno.
La lettura delle 8 poetesse si svolgerà giovedì 8 marzo dalle ore 18.00, con:
Marcia Theophilo, Flaminia Cruciani, Alessia D’Errigo, Letizia Leone, Melania Panìco, Elena Ribet, Antonella Rizzo, Rossella Tempesta.
Alle 8 autrici saranno ‘affiliate’ alcune studentesse che partecipano, presso l’Istituto “Emanuela Loi” di Nettuno, al progetto “Poesia-Evento, scrittura creativa, oralità, gesto, conoscenza del sé”, e che per l’occasione proporranno una loro poesia.
Coordinerà Dina Tomezzoli, giornalista e conduttrice televisiva e radiofonica. Interverrà sulla poesia al femminile Rino Caputo, già preside della facoltà di Lettere Università di Tor Vergata. Interventi musicali con la chitarra del M° Fausto Ciotti.
L’evento sarà intervallato da una degustazione guidata dall’enologo Pierpaolo Pirone, di vino Malvasia Puntinata prodotto dalla Cantina Bacco s.c.r.l..
Alla manifestazione sarà collegata un’esposizione fotografica di Angela Antuono: dall’8 al 18 marzo, “Oltre il recinto”, da un verso di Emily Dickinson (8.30-13.00/16.00-19.00, domenica 9.30-13.00).
Socialwebradio, radio ufficiale della manifestazione, trasmetterà l’evento in differita il giorno venerdì 9 marzo a partire dalle ore 11.00, su www.socialwebradio.com
Alle ore 17.00, prima dell’evento letterario, sarà possibile al pubblico partecipare a una visita guidata della Cantina, comunicando la propria adesione al numero telefonico 069851921.
LE POETESSE DI MARZO 2018
Marcia Theophilo, poetessa ed antropologa brasiliana, vive tra Roma e il Brasile, e rappresenta l’Unione Brasiliana Scrittori in Italia. Attiva nella difesa della foresta amazzonica, ha incentrato la sua poetica sulla natura, sui popoli indigeni e sui miti dell’Amazzonia, sulla denuncia dello scempio che si compie ai suoi danni e sull’impegno per la sua salvaguardia. Numerose le sue pubblicazioni e i riconoscimenti a livello internazionale. Già candidata al premio Nobel per la Letteratura, è testimonial dell’iniziativa “Per una Cultura della Biodiversità”, promossa dalla Commissione Italiana UNESCO per la campagna di educazione allo sviluppo sostenibile (DESS).
Flaminia Cruciani, poetessa e archeologa, ha pubblicato: “Sorso di Notte Potabile”, LietoColle, 2008; “Dentro”, Pulcinoelefante, 2008; “Frammenti”, Pulcinoelefante, 2013; “Lapidarium”, prefazione di Tomaso Kemeny, Puntoacapo, 2015; “Semiotica del male”, prefazione di Tomaso Kemeny Campanotto, 2016; “Piano di evacuazione”, prefazione di Marco Sonzogni, Samuele editore, 2017. È in corso di stampa “Chora”, libro a due voci, scritto con Ilaria Caffio, prefazione di Carlo Pasi, Spagine Edizioni, Fondo Verri, a cura di Mauro Marino. Suoi testi letterari sono stati tradotti in spagnolo, rumeno, coreano, mandarino, arabo e inglese e sono presenti in numerose antologie italiane e straniere. È tra i fondatori e gli ideatori del Grand Tour Poetico e di Poetry and Discovery. È laureata in Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico, ed è stata un membro della Missione archeologica italiana a Ebla, in Siria, diretta da Paolo Matthiae.
Alessia D’Errigo, poetessa, scrittrice, regista e interprete teatrale, ha pubblicato: “Carne d’aquiloni”, Zona, 2011; “Pasto vergine”, distribuito gratuitamente, 2015. Nel dicembre 2013 una ventina di testi della raccolta “Pasto Vergine” compaiono sulla rivista “Poesia” (n° 288), Crocetti, nella sezione “Cantiere Poesia” dedicata agli inediti e diretta da Maria Grazia Calandrone. Suoi testi sono presenti in numerosi blog, riviste (web e cartacee) e in alcune antologie. Ha curato la rubrica di poesia al femminile ‘Rediviva Donna (classica e contemporanea)’ sulla webfanzine “Versante Ripido”. Sperimentatrice teatrale, e fondatrice, con l’artista e regista Antonio Bilo Canella, del “CineTeatro di Roma”, porta avanti, fra l’altro, una ricerca personale sull’Improvvisazione Poetica. Letizia Leone, poetessa e critica, ha pubblicato: “Pochi centimetri di luce”, 2000; “L’ora minerale”, 2004; “Carte Sanitarie”, 2008; “La disgrazia elementare”, 2011; “Confetti sporchi”, 2013; “Rose e detriti”, 2015. Tra le numerose antologie si segnalano: “Antologia del Grande Dizionario della Lingua Italiana”, UTET, Torino, 1998; “La fisica delle cose”, a cura di G. Alfano, Perrone, Roma, 2011; “Sorridimi ancora”, a cura di Lidia Ravera, Perrone, Roma, 2007, dal quale è stato messo in scena lo spettacolo “Le invisibili”, Teatro Valle, 2009; “HOTell – Storie da un tanto all’ora”, Whitefly Press, a cura di Elio Grasso, Ravenna, 2014; “Come è finita la guerra di Troia non ricordo” a cura di G. Linguaglossa, Edizioni Progetto Cultura, Roma, 2016. Redattrice della Rivista Internazionale “L’ombra delle parole”, “Il mangiaparole”, Edizioni Progetto Cultura, e “Diwali Rivista Contaminata”, tiene Laboratori di scrittura poetica a Roma.
Melania Panìco, poetessa, filologa, critica, ha pubblicato come opera prima “Campionature di fragilità”, La vita felice, 2015, con la quale, ha vinto il premio Opera Prima “Città di S. Anastasia”, è risultata finalista al premio Elena Violani Landi, ed è stata premio speciale Alfonso Gatto 2017. Del 2018 è la plaquette “Cactus”, lavoro fotopoetico in collaborazione con il fotografo Matteo Anatrella. Ha curato insieme a Giuseppe Vetromile l’antologia “Mare nostro quotidiano” di prossima uscita per Scuderi edizioni. Alcuni suoi testi sono stati pubblicati in antologie, tra cui “Zenit volume II” (LVF, 2016). Come critica collabora con la rivista letteraria “ClanDestino”, con “Laboratori Poesia” e con altre testate di approfondimento culturale. Lavora nel settore editoriale, occupandosi della collana di poesia “Le Lanterne” per Gechi edizioni, e nella scuola, dove tiene laboratori di poesia. Fa parte del collettivo ArtGallery con cui organizza e promuove eventi artistici. Cura la rassegna “Poesia in Galleria” presso la galleria d’arte Carpentiero di Napoli.
Elena Ribet, poetessa e giornalista, ha pubblicato la raccolta poetica “Diario dei quattro nomi”, ed. Joker, 2005. Sue poesie sono presenti in antologie e riviste. Promotrice e ospite di numerose manifestazioni culturali in Italia e all’estero. Classificata al premio Luigi Di Liegro 2017 IX edizione sezione poesia inedita, segnalata al Premio Polimnia 2008 e in altri premi.
Antonella Rizzo, poetessa, performer, giornalista, blogger, docente, nata a Roma da genitori calabresi di origine arbëreshe, ha pubblicato: “Il sonno di Salomè”, Edizioni Tracce; “Confessioni di una giovane eretica”, Edizioni Lepisma; “Cleopatra. Divina Donna d’Inferno”, Fusibilia; “Iratae”, esperimento poetico-teatrale con Maria Carla Trapani, Fusibilia; “Plethora”, Nuove edizioni aldine; “Lettera di Ipazia a Teone”, Fusibilia. Sempre per Fusibilia ha curato il volume: “Haiku. Come fiori di ciliegio”, e “Il morso verde”. Scrive su “Culturamente”, “Diwali”, “Mondo Reale”. Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti nei più importanti Premi letterari italiani.
Rossella Tempesta, poetessa e scrittrice è nata a Napoli e vive a Formia. Si occupa di poesia e cultura, promuovendone la divulgazione con eventi ed iniziative corali, e con incontri nelle scuole e nelle carceri. Ha pubblicato varie raccolte, ed è recentemente apparsa da Einaudi nell’antologia “Nuovi Poeti n. 6”. Suoi testi poetici ed interventi critici sono apparsi sulle maggiori riviste. Fra i premi ricevuti, il “Dario Bellezza”, il “Salvatore Quasimodo”, e il “Sandro Penna”. Di recente pubblicazione il romanzo “La pigrizia del cuore”, edizioni Spartaco.
COORDINA
Dina Tomezzoli, giornalista radio/televisiva direttore della testata web Periodico Contatto.
INTERVENGONO
Rino Caputo, già professore ordinario di Letteratura Italiana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata”, preside della stessa Facoltà, e presidente della Conferenza Nazionale dei presidi delle Facoltà di Lettere e Filosofia delle Università italiane. Membro dell’“Arcadia” e della “Dante Society of America”, ha svolto lezioni e seminari, oltre che in vari atenei italiani, in università di molti Paesi. Ha pubblicato saggi e volumi su Dante, Petrarca, Manzoni e il primo romanticismo italiano, Pirandello, e sulla critica letteraria. Collabora con le maggiori riviste di letteratura italiana ed è condirettore della rivista internazionale “Dante. International Journal of Dante Studies” e direttore della rivista internazionale “Pirandelliana”. Fausto Ciotti, musicista di lunga esperienza, professionista dai primi anni ‘80. Diplomato nel 1991 nel Conservatorio di Frosinone in chitarra classica, da trenta anni svolge attività concertistica nell’ambito della musica classica e moderna, jazz, bossa nova, blues ed etnica, come solista o membro di formazioni di vario tipo. Si è esibito in tutto il territorio nazionale ed all’estero (Germania, Belgio, Svizzera, ecc.).
FOTOGRAFIA
Angela Maria Antuono, fotografa, ha cominciato ad occuparsi di fotografia nel 1986, anno in cui le fu regalata la prima fotocamera Contax. “Nel 1999 espone il portfolio dal titolo “La Famiglia” presso il Circolo Sipra-Rai di Torino. Produce così un documento storico di profondo spessore, velato dal languore del passato e dall’ironia della cultura meridionale, articolato in composizioni di rara eleganza” (C. Paglionico). Si dedica inoltre alla pittura, alla grafica, all’artigianato ligneo. Nel 2004 vince il Premio Giacomelli, Agenzia Grazia Neri, con il portfolio “Farfanella”. Nello stesso anno vince altri due premi con lo stesso portfolio: “Crediamo ai tuoi occhi” a Bibbiena e a San Felice sul Panaro (MO). Nel 2010, oltre al portfolio Farfanella, pubblica diversi portfoli fotografici, tra i quali “I luoghi delle donne” sulla rivista Fotografia Reflex. È docente di arte e immagine nelle scuole superiori.
Organizzazione
Ugo Magnanti e Dona Amati per Fusibilia Associazione, in collaborazione con Cantina Bacco s.c.r.l., nella persona del presidente Giuseppe Combi.
Data: 8/3/2018 Presso: Cantina Bacco s.c.r.l., via Eschieto n. 1, Nettuno (Roma) Info: cell. 3471808068 – 3460882439 Mail: fusibilia@gmail.com

A Marzo

A Marzo ho due belle cose da fare: dopo il Premio “L’Arco di Aprilia” del 5 sono ospite a Villa Sarsina di Anzio in una giornata dedicata all’arte e al confronto il giorno 8. Poi presenterò “Plethora ” il 18 ad Aprilia, presso lo studio Fototanit con Antonio Veneziani e Franca Palmieri.

In tutto questo, Aprile si avvicina e stiamo mettendo a punto la performance teatrale tratta dalla plaquette di prossima uscita “Lettera di Ipazia a Teone”, io e Fabrizia Ranelletti.

 

8 poetesse per l’8 marzo 



Si svolgerà, dall’1 all’8 marzo 2015, l’ottava edizione del noto evento “8 poetesse per l’8 marzo”, tra letteratura, performance, e fotografia: a Nettuno, presso il cinquecentesco Forte Sangallo, e a Formia, presso il Caffè letterario “Leggendarie”

Anche per questa ottava edizione, l’evento delle ‘poetesse di marzo’ avrà dunque una doppia sede, e per la prima volta duplicherà il tradizionale reading al femminile di alcune fra le più interessanti autrici italiane. 

La manifestazione, ideata da Ugo Magnanti, quest’anno è curata insieme a Rossella Tempesta e Dona Amati

Nato come contributo letterario alla valorizzazione della cultura di genere e delle pari opportunità, e come auspicio per una rinnovata accoglienza fra tutti i sessi possibili, l’evento è promosso dall’Assessorato alla cultura del Comune di Nettuno, ed è realizzato, come per le ultime edizioni, da Fusibilia Associazione(http://www.fusibilia.it), e per quest’anno, con la nuova adesionedell’Associazione Leggendarie Literature & Art Factory di Formia.

Il reading delle 8 poetesse a Nettuno si svolgerà sabato 7 marzo alle ore 17.00, presso la Sala dei Sigilli del Forte Sangallo, con la candidata al premio Nobel per la letteratura Marcia Theophilo, Tiziana Colusso,  Letizia Leone, Serena Maffia, Laura Cingolani, Antonella Rizzo, Maria Carla Trapani, Alexandra Censi.

Interverrà Antonio Veneziani, coordinerà Numa Echos

Il reading delle 8 poetesse a Formia, introdotto e coordinato daRossella Tempesta, si svolgerà domenica 8 marzo alle ore 18.30, presso il Caffè letterario “Leggendarie” di Via Vitruvio( 398), con Maria Luisa Bigai, Marcella Boccia, Vera D’Atri,Federica Giordano, Rita Pacilio, Melania Panico, Anna RuotoloIrene Vallone. Interverranno sulla poesia al femminile Antonia De Francesco e Simona Gionta.

Radio Omega Sound, radio ufficiale della manifestazione, trasmetterà l’evento del 7 in differita il giorno venerdì 13 marzodalle ore 22.30, sulle frequenze 91.4Mhz – 102.2 Mhz e su http://www.radioomega.it

È in programma inoltre alle ore 16.30, presso la Sala dei Sigillidel Forte Sangallo, la presentazione dell’antologia poetica Teorema del corpo – Donne scrivono l’eros”, curato da Dona Amati per FusibiliaLibri, con la prefazione del poeta Beppe Costa. Presenti il prefatore, la curatrice e alcune delle autrici selezionate.

Per questa edizione la mostra collegata all’evento letterario sarà la personale “Esoterica” di Eduardo Fiorito, che si aprirà presso il Porticato destro del Forte Sangallo di Nettunodomenica 1 marzo alle ore 11.00, con finissage pseudoecfrastico sabato 7 marzo alle ore 16.00, a cura di autori del territorio e oltre (Vittorio Salvati,  Piero Tavella, Luca FrudàDavide Cortese,Fiore LevequeBruno Di Marco – con Laura De Angelis –,Luigi Corsi, Tito Cauchi) e interventi di poesia istantanea sulle opere fotografiche del poeta Iago

Prevista la partecipazione di alcuni studenti del Progetto “Incontro-Poesia, scrittura creativa, oralità, gesto, conoscenza del sé”, che si svolge nell’Istituto Superiore “Emanuela Loi” di Nettuno. 

Previste infine per domenica 8 marzo, sempre presso la Sala dei Sigillila premiazione del concorso di poesia “La forza delle donne”, prima edizione, a cura dell’Associazione Con_Tatto e di Emme, Il Magazine al femminile, e presso il Teatro Girasole, lalettura scenica “Un tè alla mimosa”, a cura del gruppo di Nettuno di “Saffo e le altre, movimento per la diffusione del patrimonio letterario delle donne”, in cartellone 2014-15 nell’ambito della rassegna teatrale “In Progetto”. Con Sandra Collauto (referente), Maria Vittoria CatapanoGilda MiconiDonatella OttoliniSergio Sabbadini. Regia di Lilia Retrosi.

 

 

 

PROGRAMMA

 

DOMENICA 1 MARZO, NETTUNO, FORTE SANGALLO, PORTICATO DESTRO 

 

ore 11.00 

Apertura della mostra fotografica personale “Esoterica”, di Eduardo Fiorito

 

 

SABATO 7 MARZO, NETTUNO, FORTE SANGALLO, PORTICATO DESTRO

 

ore 16.00

Saluto dell’Assessore alla cultura della Città di NettunoGiacomo Menghini.

Finissage pseudoecfrastico della mostra fotografica “Esoterica”, di Eduardo Fiorito, a cura di Vittorio Salvati,  Piero Tavella,Luca FrudàDavide Cortese, Fiore LevequeBruno Di Marco – con Laura De Angelis –, Luigi Corsi, Tito Cauchi. Interventi di poesia istantanea sulle opere fotografiche del poeta Iago. Partecipano gli studenti del laboratorio di scrittura poetica, dell’Istituto Superiore “Emanuela Loi” di Nettuno. CoordinaUgo Magnanti.

 

SABATO 7 MARZO, NETTUNO, FORTE SANGALLO, SALA DEI SIGILLI

 

ore 16.30

Presentazione dell’antologia Teorema del corpo – Donne scrivono l’eros”, curato da Dona Amati per FusibiliaLibri, con la prefazione del poeta Beppe Costa. Presenti il prefatore, la curatrice, e alcune delle autrici selezionate.

 

ore 17.00

Reading delle “8 poetesse x l’8 marzo”. Leggono: Marcia Theophilo, Tiziana ColussoLetizia Leone, Serena Maffia,Laura Cingolani, Antonella Rizzo, Maria Carla Trapani, Alexandra Censi. Interviene: Antonio Veneziani. Coordina Numa Echos.

 

 

DOMENICA 8 MARZO, NETTUNO, FORTE SANGALLO, SALA DEI SIGILLI

 

ore 17.00 

Premiazione concorso di poesia “La forza delle donne”, I edizione, e proiezioni video d’autore su tematiche di genere, a cura dell’Associazione Con_Tatto e di Emme Il Magazine al femminile.

 

 

DOMENICA 8 MARZO, NETTUNO, TEATRO IL GIRASOLE

 

ore 18.00

Lettura scenica “Un tè alla mimosa”, a cura del gruppo di Nettuno di “Saffo e le altre. Movimento per la diffusione del patrimonio letterario delle donne”, in cartellone 2014-15 nell’ambito della rassegna teatrale “In Progetto”. Con Sandra Collauto (referente)Maria Vittoria CatapanoGilda MiconiDonatella OttoliniSergio Sabbadini. Regia di Lilia Retrosi.

 

 

DOMENICA 8 MARZO, FORMIA, CAFFÈ LETTERARIO LEGGENDARIE

 

ore 18.30

Reading delle “8 poetesse x l’8 marzo”. Leggono: Maria Luisa Bigai, Marcella Boccia, Vera D’Atri, Federica Giordano, Rita Pacilio, Melania Panico, Anna RuotoloIrene Vallone

Intervengono: Antonia De Francesco e Simona Gionta. Coordina e introduce Rossella Tempesta.

 

 

 

NOTE BIOGRAFICHE 8 POETESSE A NETTUNO

 

Marcia Theophilo, poetessa ed antropologa brasiliana, vive tra Roma e il Brasile e rappresenta l’Unione Brasiliana Scrittori in Italia. Attiva nella difesa della foresta amazzonica, ha incentrato la sua poetica sulla natura, sui popoli indigeni e sui miti dell’Amazzonia, sulla denuncia dello scempio che si compie ai suoi danni e sull’impegno per la sua salvaguardia. Numerosissime le sue pubblicazioni e i riconoscimenti a livello internazionale. Candidata al premio Nobel per la Letteratura, è testimonial dell’iniziativa “Per una Cultura della Biodiversità”, promossa dalla Commissione Italiana UNESCO per la campagna di educazione allo sviluppo sostenibile (DESS).

 

Tiziana Colusso, autrice di poesia, narrativa, teatro, e saggistica, vive a Roma, dove ha fondato nel 2009 il trimestrale telematico “Formafluens – International Literary Magazine”, di cui è direttrice. Ha vissuto a Parigi, specializzandosi all’Université Paris-Sorbonne e collaborando con “La Republique Internationale des Lettres”. È Responsabile Esteri del Sindacato Nazionale Scrittori ed è nel Direttivo (Board) dello European Writers’ Council, Federazione delle Associazioni di autori dei paesi europei, con sede a Bruxelles. Numerose le sue pubblicazioni. Ha partecipato a vari festival letterari in Italia e all’estero.

 

Letizia Leone, poetessa e critica, ha pubblicato i seguenti libri: “Pochi centimetri di luce” (2000); “L’ora minerale” (2003), (seconda edizione 2004); “Carte sanitarie” (2008); “La disgrazia elementare” (2011). Presente in numerose antologie: “Geografie Poetiche”, a cura di Walter Mauro, Giulio Perrone Editore, Roma, 2005; “Sorridimi Ancora, (dodici storie di femminilità violate)” Giulio Perrone Editore, Roma, 2007. Da quest’ultima raccolta è stato messo in scena “Le Invisibili” (regia Emanuela Giordano) Teatro Valle, Roma, 2009. Tiene un “Liceo di poesia” presso l’editore Giulio Perrone di Roma.

 

Serena Maffia, poetessa, narratrice, drammaturga, sceneggiatrice, regista, giornalista. Ha pubblicato le raccolte di poesia: “Il ragazzo di vetro” (Lucca 2005), “Sradicherei l’albero intero” (Roma 2006), – Premio Cultura Donna in Campidoglio – Premio Approdi d’autore – Premio Giuseppe Sunseri – da cui il Film-corto omonimo, regia Fabrizio Portalupi, interprete Elisabetta Coraini, “Le carte volano” (Firenze 2011), – Premio Mons Aureus. Ha pubblicato per la narrativa i romanzi “Sveva va veloce” (Roma 2009), “Le passioni di Ginevra” (Roma 2010), “Giangurgolo” (Reggio Calabria 2011), “Meglio grande” (Reggio Calabria 2012), “Edith Piaf, la leggenda dell’amore” (Roma 2013). Sue opere sono state tradotte in inglese, francese, spagnolo e polacco.

 

Laura Cingolani, poetessa e performer, è cofondatrice del progetto sonoro “Idrante”, laboratorio di computer music e voce. Con Fabio Lapiana fa parte del duo “Esse Zeta Atona: laboratorio sperimentale di voce, scrittura e altro”. Ha ideato il “Graphemium”, strumento di poesia sonora, che coniuga la parola poetica all’elaborazione musicale elettronica, realizzato da Daniele Salvati, ingegnere del suono e musicista elettronico. Ad ogni grafema digitabile nella tastiera del pc è associata una nota: il testo viene letteralmente suonato. L’esperienza estetica dello strumento rende protagonisti due livelli appercettivi di base: ascoltare la musica e sentirne svelata la scrittura, leggere la scrittura e sentirne svelata la musica.

 

Antonella Rizzo, poetessa nata a Roma da genitori calabresi di origine arbëreshe. Ha pubblicato la silloge “Il sonno di Salomè”, Edizioni Tracce, “Confessioni di una giovane eretica”, Edizioni Lepisma, “Cleopatra. Divina Donna d’Inferno” – Edizioni Fusibilia,  ed è curatrice del volume: “Haiku. Come fiori di ciliegio”. Di prossima pubblicazione “Iratae”, edizioni Fusibilia, esperimento poetico-teatrale con Maria Carla Trapani. Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti nei più importanti Premi letterari italiani.

 

Maria Carla Trapani, poetessa e perfomer. Di formazione filosofica, si occupa di discipline orientali. È direttore editoriale del trimestrale di poesia, arte, cultura “Diwali – Rivista contaminata”, fondata insieme al poeta Flavio Scaloni. È curatrice culturale e conduce laboratori poetici. È vincitrice del Premio “SIAD” (Società Italiana Autori Drammatici). Come artista agisce con performance, poesie musicali, performance multimediali, all’incrocio tra olodanza, scrittura e videoarte.

 

Alexandra Censiscrittrice e poetessa, è nata in Ungheria nel 1990 ma vive e lavora a Roma, dove si è laureata in Letteratura italiana con una tesi su Pasolini e il maledettismo metrico, dal titolo “Pasolini maledettissimo: gli sventramenti romani”. Nel 2013 ha pubblicato il romanzo “La risata dei mostri” per Nottetempo, presentato alla fiera del libro “Più libri, più liberi”. Ha vinto il Premiotredici Poesia edizione duemilaquindici con la silloge “Il cielo di Da Vinci”, in preparazione per FusibiliaLibri. 

 

 

 

NOTE BIOGRAFICHE 8 POETESSE A FORMIA

 

Maria Luisa Bigai ha ricevuto il Premio Montale per la silloge “False Partenze”, edizioni Scheiwiller (Mi); la Menzione di Merito al premio “Lorenzo Montano” Biennale della Poesia di Verona 2008 per la raccolta “Le Tracce del Viaggio”. Ha pubblicato poesie e saggi brevi su edizioni sparse. Si è formata in Recitazione e in Regia all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, allieva, attrice e a lungo assistente di Andrea Camilleri. Promuove da anni iniziative riguardanti Teatro, Poesia, Cinema, soprattutto in relazione al loro possibile/impossibile incontro con la Musica. Si occupa di formazione ad ampio spettro: dal 2000 docente di arte scenica nei Conservatori di Musica di Stato e per 7 anni Coordinatore del Dipartimento di Canto e Teatro Musicale del Conservatorio di Cosenza, attualmente insegna presso il Conservatorio “San Pietro a Maiella” di Napoli. È fra gli ideatori e fondatori della manifestazione storica dell’Estate romana, Fontanonestate che ha diretto per oltre 10 anni. 

 

Marcella Boccia Poetessa e scrittrice. Vive fra l’Italia e l’India. Ha pubblicato numerose raccolte poetiche. Ha, inoltre, pubblicato un thriller (“Perla Polidoro. I 33 gradi del Rito Scozzese”), saggi (“Tantra”, “Diario dall’India”, “New Age”) ed un racconto umoristico (“Welcome a Baia giuliva”). Per i suoi versi, ha ricevuto dall’International Association Artists (A.I.A.) il premio “Poet Top 2004” ed il “Premio Mandir per la Pace” (Assisi, 11 settembre 2005), “per il suo impegno nella diffusione di una cultura di pace e non violenza”.

 

Vera D’Atri, nata a Roma, vive a Napoli dal 92. Poetessa e narratrice, ha pubblicato la raccolta di poesia “Una data segnata per partire” edita dalla Kolibris di Bologna (2009), la plaquette “Una tenace invadenza” per le edizioni Libro Aperto (2013) e il romanzo “Buona bella brava” edito dalla Robin edizioni (2010). Per la poesia finalista al premio Michele Sovente, seconda edizione. Finalista per le edizioni d’If al premio Mazzacurati-Russo (2012-13). Nel 2014 una sua lettura a palazzo reale di Napoli per la rassegna “Veduta Leopardi”. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in inglese.

 

Federica Giordano è nata nel 1989. Laureata in Lingue e culture moderne con una tesi in traduzione letteraria dal tedesco dal titolo “Traduzione e traducibilità della poesia – Porcellana di Durs Grünbein”. Nel 2008 pubblica la raccolta poetica Nomadismi. Nel 2011 pubblica La parte che ti ho affidato, Boopen Led Edizioni. Nel 2015 è tra i vincitori del Premio 13 di Roma, segnalata dal poeta Bruno Galluccio. Sono state pubblicate sue poesie su riviste specialistiche tra le quali GradivaLa clessidra e siti di poesia. Si occupa di critica letteraria per varie riviste tra cui Officina Poesia – Nuovi Argomenti e Poesia di Crocetti.

 

Rita Pacilio è poeta, scrittrice, collaboratore editoriale. Si occupa di poesia, di critica letteraria e di vocal jazz. È vincitrice del Primo Premio Poesia Edita della XXVII edizione del Premio Laurentum con l’opera Gli imperfetti sono gente bizzarra” – La Vita Felice, 2012. Sua recente pubblicazione è: “Quel grido raggrumato” – La Vita Felice, 2014, Primo Premio Poesia Edita ‘Tra Secchia e Panaro 2014’ con cui conclude il discorso sulla denuncia dei corpi emarginati e violati, iniziato con il libro in prosa poetica “Non camminare scalzo” (Edilet Edilazio Letteraria) risultato vincitore del Primo Premio Sezione Narrativa Edita Premio ‘Terzo Millennio 2012’. 

 

Melania Panico, nata a Napoli nel 1985, è presente in antologie poetiche nazionali, su blog e riviste di settore. Suoi inediti risultano premiati in concorsi di poesia. Vincitrice del Premio Ambrosia 2014: opera prima in uscita con le edizioni La Vita Felice, 2015. È laureata in Filologia.

 

Anna Ruotolo nata nel 1985, vive in provincia di Caserta. Ha pubblicato Secondi luce” (LietoColle, 2009 –  seconda edizione 2011, terza edizione 2014) e “Dei settantaquattro modi di chiamarti” (Raffaelli, 2012 – seconda edizione 2014). Ha vinto il Premio Turoldo 2009, il Premio Silvia Raimondo 2009, il Premio Subway letteratura 2011, il Premio ClanDestino 2011. È presente in varie antologie poetiche, tra le altre si segnala “La generazione entrante. Poeti nati negli Anni Ottanta” (Ladolfi editore, 2011 – a cura di Matteo Fantuzzi e con una prefazione di Maria Grazia Calandrone). Suoi testi sono apparsi in “Poesia” di Crocetti, “Capoverso”, “Poeti e Poesia”, “Italian Poetry Review”, “Gradiva”, “La Clessidra”, “UT”, nel quotidiano “Il Tempo” e in blog e magazine online. Un testo tradotto in spagnolo da Jesús Belotto è pubblicato nel n° 4 della rivista internazionale “Poe +”. Collabora, scrivendo recensioni, con le riviste “Poesia”, “Atelier” e con blog letterari. 

 

Irene Vallone, poetessa e attrice, ha pubblicato il suo primo libro di poesia, Attraverso, nel 2009 nella collana “la stanza del poeta” (nella stessa collana sono apparse le sue traduzioni da La mine d’or e da Humains hirondelles di Nicole Stamberg e La chambre du lac e Dans la passe breve du vent di Georges Drano). Per le edizioni Pleamar (curate da Enán Burgos) è stato pubblicato il poemetto “La poesia del buio, la poesia nel buio, la poesia col buio, confluito nel 2010 nella pubblicazione della silloge Un niente di tre (la stanza del poeta), accompagnato anche da un esperimento di video-poesia. Del 2014 il terzo libro, sempre nella “stanza del poeta”: Negli occhi degli altriÈ presente in diverse antologie. Tradotta in spagnolo, inglese, albanese, armeno, e pubblicata anche all’estero. Tra i fondatori dell’Associazione culturale “La stanza del poeta”, collabora attivamente all’organizzazione di incontri di poesia anche a carattere internazionale.

Alle mie donne

Immagine

I ricordi non fanno mai male. E poichè le parole possono essere pietre e vento fate che siano la vostra arma più preziosa.

Alle mie donne

Trovo pace e rido di me stessa

all’ombra di quel gineceo.

Anche la minaccia di una fine

e i peccati più profondi

gettati dentro il battistero

cadono condanne

e rinascono virtù.

Mi accoglie questo mondo

di  guerriere miti

un labirinto di occhi e mani

inaccessibile e forestiero.

Cadranno i singhiozzi nella pozza madre

dopo l’amore della bestia di passaggio

tramutati negli umori della pelle nuova

profumata dal segreto crisma.

Antonella Rizzo