Il reading performativo Bavaglio è liberamente tratto dalla plaquette “Lettera immaginaria di Ipazia a Teone”, scritta da Antonella Rizzo ed edita per Fusibilia libri. Sfondo integratore della narrazione è l’appassionato testamento spirituale che Ipazia riassume in una lettera al vecchio padre. Fabrizia Olimpia Ranelletti, con la sua brillante sceneggiatura, intende creare un punto di contatto e di comunicazione tra scienza e umanesimo che trova la massima rappresentazione nella figura di Ipazia d’Alessandria, matematica e filosofa (370 – 415).

Si esamineranno figure artistiche legate alle arti visive, letterarie e musicali che hanno contemplato nei loro interessi anche la matematica e l’astronomia come Leonardo da Vinci, Giacomo Leopardi, Pink Floyd; la filosofia verrà rappresentata da temi filosofici e sociologici come il platonismo e il concetto di alterità. La privazione della libertà sarà il triste epilogo di un esame storico che sottolinea la tragedia dell’eterno bavaglio inflitto come castrazione al libero pensiero.

Bavaglio è una delle performances inserite nel progetto interdisclipinare “Il moto del sapere” curato dall’associazione Hypatie arte e scienza proposte al Festival della Scienza di Genova 2017 e nell’Hypatie Festival, rassegna itinerante a cura della stessa associazione.

Interpreti

Antonella Rizzo – Ipazia

Fabrizia Olimpia Ranelletti – Corpo, non proprio, celeste

Voce fuori campo Alessandro Galli

 

A Marzo

A Marzo ho due belle cose da fare: dopo il Premio “L’Arco di Aprilia” del 5 sono ospite a Villa Sarsina di Anzio in una giornata dedicata all’arte e al confronto il giorno 8. Poi presenterò “Plethora ” il 18 ad Aprilia, presso lo studio Fototanit con Antonio Veneziani e Franca Palmieri.

In tutto questo, Aprile si avvicina e stiamo mettendo a punto la performance teatrale tratta dalla plaquette di prossima uscita “Lettera di Ipazia a Teone”, io e Fabrizia Ranelletti.

 

Primavera performativa

Torna più forte che mai il desiderio di uscire dal recinto della parola scritta. Così è impossibile rifiutare un invito alla creazione.

L’8 marzo sarò a Villa Sarsina ad Anzio con Laura Di Marco e la sua arpa celtica per parlare di un improbabile dialogo tra Venere e Freud, ospite dell’evento “D’arte, d’amore…Donna”. Poi i preparativi per il debutto di Lettera di Ipazia a Teone con Fabrizia Ranelletti al Teatro Antigone di Roma, che spero prenderà il volo per il Festival della Scienza a Genova. Di prossima pubblicazione il testo della lettera che dà origine alla sceneggiatura della performance per Fusibilia libri, una plaquette artistica. E Plethora che continua il suo viaggio.

Rimanete in onda!

Il mio Dicembre

Ospite all’evento matinèe “EscaMontage” condotto da  Mariella Anziano per Buongiorno Regione di Rai 3 il 6 dicembre alle ore 11.00

“Terra Madre day” 2014 presso il Casale della Mandria a Lanuvio (Rm) insieme a Slow Food, Acro delle Donne, Associazione Libera il 10 dicembre ore 20.00 – Ospite in Poesia.

Diwali Rivista Contaminata – Kermesse Contaminata – Libreria Fandango (Rm) il 13 dicembre ore 18.00 – Ospite in Poesia

http://www.rivistadiwali.it/2014/11/14/kermesse-contaminata/

Presentazione del libro di Massimo Pacetti “La terra di tutti”. Interverranno Antonella Rizzo e Marco Onofrio. Velletri (Rm) Palazzo del Comune il 16 dicembre ore 18.00

Incontri storico-letterari performativi sul tema della caccia alle streghe

Domani sera al Casale della Mandria a Lanuvio interpreteremo due donne del XVII secolo. Una di loro decapitata in odore di stregoneria, l’altra espulsa dalla Francia per l’Affare dei veleni.

“ACRO DELLE DONNE. MUSEO DIFFUSO IN DIVENIRE” presso l’Agriturismo Casale della Mandria, Via Mediana Bonifica, 23 LANUVIO (RM) 21 NOVEMBRE ORE 19.00

presenta

INCONTRI STORICO-LETTERARI PERFORMATIVI SUL TEMA DELLA CACCIA ALLE STREGHE

Performance letteraria-teatrale “Iratae. Femme d’antan: cronache e fato di chiesa e di corte”
Scritta e interpretata da Antonella Rizzo e Maria Carla Trapani
Voce narrante: Fabrizia Ranelletti

Proiezione del cortometraggio “Presenze: streghe al passato e nostalgie al futuro”
Regia e soggetto: Maria Carla Trapani
Interpreti: Laura Di Marco, Anna Lagoda, Antonella Rizzo

WordPress.com.

Su ↑

Hermes Curioso

Psicopompo! Cappello da viaggio e ali ai piedi, leggero e incostante, perennemente curioso.

sm

Io non coglierei la mela, sradicherei l'albero intero e lo inghiottirei, avara delle radici di Adamo (Serena Maffia)

Studio Legale Giorgio Di Micco

credo nel senso di giustizia e di libertà

La via del socialismo

Sito di riflessioni, recensioni di libri di storia e filosofia politica attinente al socialismo

Le Trame del destino: Libri e dintorni

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri” (Irving Stone)

Profumi di poesia

viaggi lirici ESsenziali

Imp[o]ssible Book

impossibilie e' solo cio' in cui non si crede

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Parole di Pane

Un libro per dare voce a chi voce non ha

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

© Lidia Popa - Arte e inchiostro

Non è povero colui che si prende la cura di un ramo senza radici, ma colui che protegge delle radici senza rami. © Lidia Popa

la libraia virtuale

Recensioni e consigli di lettura

Del cielo stellato

Il blog di EdiLet - Edilazio Letteraria

L'Arco di Aprilia

La storia di Aprilia attraverso i suoi personaggi

nanita

la poesia, la natura, gli alberi

internopoesia.com/

Il blog di Interno Poesia